Aperte le preiscrizioni fino al 30 settembre 2020

Cari amici, a novembre 2019 partiva la seconda annualità della scuola civica MeA sostenuta dalle amministrazioni locali, ma soprattutto incoraggiata dagli entusiasmi di allievi, famiglie, docenti, collaboratori e comunità. La condivisione di un orizzonte comune di intenti, dalle nostre parti, non è mai stata cosa semplice da raggiungere, anzi, è cosa rara; eppure, proprio sul terreno della musica, MeA è riuscita ad aggregare e fare comunità, una comunità sonora che ha scommesso sulla nascita di un progetto di formazione e divulgazione della cultura musicale concreto e credibile. I pilastri sui quali si regge la nostra idea di scuola civica sono da sempre tre: la validità di un corpo docente costituito da musicisti scelti su base triennale, la qualità di una offerta didattica rispondente alle molteplici esigenze formative, la capacità di sviluppare la nostra visione di didattica in un’ottica di condivisione e interazione con la vita culturale e sociale del territorio che ci ospita. Nel tempo il progetto MeA ha trovato ulteriori consensi e sostegni e questo “consorzio sonoro”, inizialmente costituito dai comuni di Siniscola, Posada, Torpè e Lodè ha coinvolto anche il comune di Bitti e, successivamente, i comuni di Onanì, Lula, Orune e Osidda.  Fin qui MeA è dunque una storia meravigliosa tutta da raccontare, poi arrivò il 9 marzo 2020.

A marzo 2020 tutte le attività vengono sospese causa Covid-19, MeA passa rapidamente alla modalità della didattica a distanza portando avanti le attività fino a metà giugno 2020, quando viene consentito il rientro in classe per la conclusione di tutti i percorsi formativi individuali. Vengono invece rimandate a settembre tutte le attività collettive, laboratoriali, performative e di musica d’insieme e, quindi, a parte la parentesi della Festa del mare (28-30 agosto), ci troviamo finalmente a settembre. E adesso? Adesso le attività musicali collettive e di socializzazione a mediazione artistica, che avrebbero dovuto traghettare la scuola verso il nuovo anno scolastico, calmierando così l’effetto shock di questi mesi, subiscono un nuovo stop a causa della recrudescenza del virus che ha indotto l’amministrazione comunale a emanare l’ordinanza comunale n.91 del 09/09/2020 che, di fatto, blocca la realizzazione di qualunque attività che si basi su una socialità aggregata per scopi formativi, didattici, ludici, ricreativi  sull’intero territorio di Siniscola. 

Tra lockdown nazionali, blocchi delle attività locali, misure di distanziamento e  nuovo ordine sociale non è facile immaginare una scuola, nè di musica nè di altro; non è facile sapere cosa fare, come, dove e quando, non è facile pensare in prospettiva, non è facile nemmeno fare delle domande perché non si sa esattamente cosa si può chiedere, non è facile mantenere i consensi e gli apprezzamenti ricevuti in questi primi due anni. Ma proprio in questo momento, dove non è facile nulla, mi sembra opportuno e strategico rilanciare con forza la campagna iscrizioni ai corsi musicali per l’anno 2020/2021. Non solo per soddisfare le esigenze espressive personali e dar voce alle istanze creative più intime, ma anche per risvegliare quel prezioso e raro senso di condivisione, appartenenza e partecipazione di cui parlavo all’inizio. MeA è più di una scuola, è una comunità che si esprime a diversi livelli. C’è spazio per la formazione, per le attività di orientamento e di propedeutica per i bambini certo, ma soprattutto ci sono competenze e professionalità da spendere per la formazione musicale e artistica dei musicisti presenti sul territorio qualunque sia l’età o il livello di competenze da cui si parte.

Se fino al 31 luglio abbiamo dato priorità alle iscrizioni dei “vecchi allievi” per garantire continuità al percorso formativo da loro intrapreso, dall’1 agosto fino al 30 settembre resterà aperta la fase di preiscrizione per tutti gli allievi residenti nei comuni di Siniscola, Posada, Lodè, Torpè, Bitti, Lula, Onanì, Osidda e Orune, tenuto conto che è stato abolito il vincolo dell’anticipazione della quota annuale del 40%.  La prescrizione ai corsi non prevede dunque nessun pagamento anticipato. Il pagamento della quota dovrà essere versato o in due tranche (la prima all’inizio delle lezioni e la seconda a febbraio), o in un’unica soluzione. Specifico inoltre che benché le domande vengano accolte secondo l’ordine di arrivo e fino a esaurimento posti in ciascun corso, la direzione artistica si riserva la facoltà di valutare l’idoneità dell’allievo sulla base di prove attitudinali concordate con i docenti, e di ampliare ulteriormente le classi, qualora il numero complessivo di allievi iscritti lo consenta. Perciò, suggerisco a tutti gli interessati, di acquisire maggiori informazioni sui corsi e procedere tempestivamente alla pre-iscrizione attraverso il sito della scuola www.scuolacivicamea.it   “sezione iscrizioni”, sui siti dei comuni coinvolti e contattando la nostra segreteria: segreteria@scuolacivicamea.it, telefono: +39 373 727 3191, dal lunedì al venerdì dalle 16:00 alle 20:00. 

Un caro saluto a tutti  voi

Carlo Sezzi (d.a. scuola civica MeA)

12 Settembre 2020
Design © IntuAgency
X