Chitarra classica, moderna e violino. Il 17 i saggi a Posada

«L’allievo, quando non è più a lezione a scuola, quando si assume la responsabilità del palcoscenico, ecco che perde le sue vesti di allievo». A sottolineare il salto qualitativo del singolo corsista è il direttore della Scuola civica MeA, Carlo Sezzi, che così annuncia la realizzazione di tre nuovi saggi in programma per venerdì 17 a Posada

Dopo le dimostrazioni pubbliche delle abilità acquisite nei corsi di percussioni, di batteria e di musica elettronica, svoltesi il 20 maggio nella sede centrale di La Caletta, ecco quindi che MeA fissa un nuovo appuntamento nel centro confinante, sede distaccata della struttura formativa sovracomunale con capofila Siniscola

Alle 18, nell’auditorium della Casa delle Dame, si terranno tre saggi di fine anno relativi alle classi di chitarra classica di Posada, di chitarra moderna di Lodè e di violino con i rispettivi docenti Cristiano Porqueddu, Giuseppe Spanu e Andrea Obinu

Per la prima classe si esibiranno Martina Corrias (con alcuni brani di Julio Sagreras) e Giulia Balvis (Matteo Carcassi e Ferdinando Carulli). Ospiti anche Claudia Sarria della scuola civica Chironi di Nuoro (con esecuzioni di Dionisio Aguado, Fernando Sor, il già citato Carulli, Alexandre Tansman e Franco Cavallone) e due allievi della Musicare guitar courses 2022: Sebastiano Pinna (con brani di Mauro Giulani) e Andrea Niffoi (con Virgilio Mortari e Oscar Bellomo). 

Per quanto riguarda la chitarra moderna parteciperanno al saggio la coppia Denise Casaleggio – Gaia Mele e Laura Deiana ripettivamente con pezzi degli Imagine Dragons e di John Lennon. 

Al violino si esibiranno invece Chiara Covelli e Sofia Soddu proponendo le melodie di Alberto Curci e di Luigi Boccherini. 

Terminati i saggi, alle 20 in piazza Giacomino Zirottu si svolgerà il saggio-concerto del laboratorio di musica di insieme gestito dai docenti Carlo Sezzi e Maurizio Pulina

Il supergruppo è composto da tredici elementi: Francesco Lambroni e Matteo Murgia (batteria), Giovanni Costa (basso), Alex Spalvieri (chitarra elettrica), Mario Calzedda (pianoforte), Davide Sezzi, Piero Minghetti e Giovanna Monaco (sax tenore), Luciano Sezzi (sax baritono), Vezzoni Albert (contrabasso tuba) e le cantanti Katiuscia Stella, Maria Cristina Melis e Marilena Deledda.

«Quando l’allievo smette di essere allievo prendendosi la sua responsabilità sul palcoscenico – conclude Sezzi –, ecco che sperimenta la propria dimensione artistica musicale passando dal ricevere all’atto del dare. Quella dell’allievo non è quindi un’etichetta che ti rimane cucita addosso finché non finisce la scuola. I saggi, come quelli svolti e come quelli che faremo, dimostrano che puoi smettere di esserlo non appena hai un pubblico davanti».

15 Giugno 2022
Design © IntuAgency
X